Impianti Fotovoltaici
a basso impatto ambientale

Il sole, rinnovabile e inesauribile per natura

Richiedi un preventivo

Gli impianti Fotovoltaici in breve

icon-separatore

Chi sceglie di dotare la propria abitazione di un impianto fotovoltaico compie una scelta di responsabilità, sia ambientale che economica.
Si diventa infatti dei veri e propri produttori di energia nel totale rispetto dell’ambiente.

Il funzionamento degli impianti fotovoltaici, oltre che dal Sole, dipende dall’ubicazione dell’abitazione e dalla pendenza del modulo fotovoltaico che convertirà l’energia solare in energia elettrica. La trasformazione avviene grazie alle proprietà dei materiali semiconduttori, di cui sono costituiti i moduli fotovoltaici, come ad esempio il silicio, e avviene all’interno delle cosiddette celle fotovoltaiche, le quali una volta colpite dai fotoni (particelle di luce) permettono il passaggio di corrente elettrica.

Quanto conviene un Impianto Fotovoltaico?

Una scelta etica

Una scelta

Etica

Dotare la propria abitazione di un impianto fotovoltaico è sicuramente una scelta ecologica, si produce energia senza alcun tipo di inquinamento acustico ed elettromagnetico. Rendere la propria casa energeticamente indipendente significa svincolarsi per sempre dal gas e da altre fonti di calore ben poco sostenibili per il pianeta.

Una scelta

Economica

Realizzare un impianto fotovoltaico in Italia è particolarmente conveniente: si contano infatti un numero maggiore di giorni di sole rispetto ad altri Paesi. Gli impianti ICIL inoltre sono progettati per durare a lungo (oltre 30 anni), rendendo facilmente ammortizzabile l’investimento. Oltre ad un tangibile risparmio in bolletta, si aggiungono anche gli innumerevoli Bonus e sgravi fiscali che il Governo Italiano mette periodicamente in atto per incentivare l’installazione di tali impianti.

Una scelta economica
Scopri i Bonus e le Detrazioni Fiscali ancora disponibili per l’installazione del tuo impianto
Bonus Fiscali

Come funzionano gli Impianti Fotovoltaici

icon-separatore

I pannelli fotovoltaici sono posizionabili su diverse superfici: pensiline, terrazzi, tetti.
In alcuni casi è inoltre possibile installare delle tegole fotovoltaiche.

Sistemi di accumulo

Gli impianti fotovoltaici con sistema d’accumulo possono essere connessi sia a rete (on-grid) che in modalità ad isola (off-grid).
Questi hanno diversi vangtaggi come:

Accumulare l'energia prodotta non autoconsumata

Accumulare l’energia
prodotta non autoconsumata

Abbattere ulteriormente la bolletta dell'energia elettrica

Abbattere ulteriormente la bolletta dell’energia elettrica

Aumento dell'autoconsumo sino all'80%

Aumento dell’autoconsumo
sino all’80%

Energia sempre disponibile anche in caso di black-out

Energia sempre disponibile
anche in caso di black-out

Componenti necessari per realizzare un Impianto Fotovoltaico

Rappresentano l’elemento principale dell’impianto in quanto permettono la conversione dell’energia solare in energia elettrica (in corrente continua); le loro caratteristiche (dimensioni, taglia in potenza di picco, prestazioni) dipendono principalmente dalla tecnologia e qualità delle celle utilizzate e dal tipo di assemblaggio fatto dal costruttore per l’ottenimento del prodotto finito. L’insieme dei moduli costituisce il generatore fotovoltaico.

Rappresentano l’ossatura che sostiene i moduli e ne permettono l’ancoraggio alle superfici di installazione e l’eventuale corretta inclinazione;
sono normalmente realizzate in acciaio zincato a caldo o in alluminio.

è il dispositivo elettronico che consente l’adeguamento dell’energia ottenuta dai moduli fotovoltaici (variabile in base all’irraggiamento solare) con quella stabile in tensione e corrente delle apparecchiature elettriche connesse alla rete; in tale processo avviene la conversione da corrente continua a corrente alternata.

Quadri, cavi, interruttori ed eventuali ulteriori dispositivi di protezione costituiscono i componenti elettrici che completano l’impianto.

I misuratori sono gli apparati installati sulle linee elettriche adibiti al rilevamento dell’energia prodotta dall’impianto e immessa in rete.

Dispositivi opzionali che, interfacciati agli inverter e agli eventuali sensori accessori, permette il controllo delle funzionalità dell’impianto, il tutto mediante la registrazione delle misure su un portale web e/o su un datalogger locale.

Dispositivi opzionali per l’aumento dell’autoconsumo attraverso l’installazione di batterie e opportuni apparati di regolazione e controllo,
il tutto realizzabile sia integrato ai nuovi impianti che come appendice a impianti esistenti.

L'esempio di Roma

L’esempio di Roma

icon-separatore

La resa energetica di un impianto fotovoltaico installato nel Centro Italia è pari a circa 1400 kWh all’anno per ogni kWp
di moduli fotovoltaici realizzati. Per rendersi conto di quanti kWp è necessario dotare il proprio impianto fotovoltaico
si può fare un conto piuttosto semplice:

Quanto consuma una famiglia di due persone?

Una famiglia di due persone consuma
in genere 2500 kWh annui,
e ogni persona aggiuntiva ne consuma
altri 1000 durante l’anno.

Quanto consuma una famiglia di quattro persone?

Per una famiglia di 4 persone a Roma,
sarà quindi necessario realizzare un
impianto fotovoltaico con 3kWp
(3*1500=4500)

Contattaci

icon-separatore

Consulenza gratuita e senza impegno in 24h. Scopri come gli impianti Icil ti faranno risparmiare.